Con una Santa Messa la destra partenopea ricorda il senatore Pontone - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 2 ottobre 2019

Con una Santa Messa la destra partenopea ricorda il senatore Pontone


Con una Santa Messa, celebrata oggi pomeriggio alle ore 18,00 presso la chiesa di San ferdinando, sita in Piazza Trieste e Trento verra' ricordato il senatore Franco Pontone, storico esponente del Movimento Sociale Italiano Destra Nazionale prima, di Alleanza Nazionale, per un breve periodo anche in Futuro e libertà e del Popolo delle liberta', andato oltre il 2 luglio scorso.
Fu senatore della Repubblica dalla X alla XVI legislatura.
Luigi Rispoli, gia'consigliere provinciale di Alleanza Nazionale e vice presidente della provincia di  Napoli, esponente di primo piano di Fratelli d'Italia ci invia un suo persomale ricordo del senatore Franco Pontone, galantuomo della destra partenopea che riportiamo per intero.

 Il Senatore Franco Pontone è stato colui il quale mi ha fatto innamorare della politica. Sempre disponibile nei confronti della gente di cui sapeva interpretarne i reali bisogni dandone voce nei confronti delle istituzioni. A dispetto del suo esile aspetto era un uomo molto coraggioso e durante la sua permanenza all'interno della sala dei Baroni come Consigliere Comunale di Napoli, in anni in cui rappresentare il Movimento Sociale Italiano certamente non era cosa facile, non si è mai tirato indietro nel sostenere le nostre tesi e le nostre battaglie. La battaglia per la casa lo ha visto protagonista soprattutto quando si è trattato di difendere gli interessi degli inquilini della soc. Risanamento. In particolare, quando Rastrelli era presidente della Regione Campania, promosse una legge per contributi a fondo perduto per l'acquisto della casa che favorì un intero quartiere, quello delle Case Nuove, dove oggi grazie a quel provvedimento, tutti sono diventati proprietari della propria casa.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700