Roberto Fiore(Forza Nuova) per combattere la criminalità negli stadi, togliamo la droga e non gli striscioni - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

martedì 17 settembre 2019

Roberto Fiore(Forza Nuova) per combattere la criminalità negli stadi, togliamo la droga e non gli striscioni

Il problema della violenza negli stadi, alla luce del  brillante blitz condotto dalla Polizia di Stato nella curva della Juventus che ha portato all'arresto di 12 persone,  ritenute capi e principali referenti dei gruppi ultras bianconeri, accusate, a vario titolo, di associazione a delinquere, estorsione aggravata e violenza privata, unita al ritorno agli ululati razzisti nei confronti dei giocatori di colore è stato ampiamente trattato nella trasmissione radiofonica Punto Nuovo Sport Show, condotta dal collega Umberto Chiariello ed in onda su Radio Punto Nuovo.
Nel corso della trasmissione è intervenuto Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova che ha dichiarato: in Italia non esiste il problema della violenza degli stadi ma ci sono organizzazioni che fanno determinate attività. Ci sono estorsioni, sfruttamenti, atteggiamenti mafiosi che sono da condannare. 
Lo spirito campanilistico e lo spirito sportivo vanno tutelati ed incoraggiati.
Circa gli accadimenti di Verona, Fiore precisa di non aver letto i comunicato stampa dell' Hellas Verona. Quando si andava allo stadio, negli anni 60 e 70 gli sfottò tra le varie città erano costanti. Non credo debbano esserci profili penali: 
: o si è tolleranti verso le espressioni più leggere oppure si mettono dei giudici all’interno delle curve. Sono contrario all’uso del Daspo per fini politici. L’elemento di maggiore criminalità negli stadi è la droga, non gli striscioni. Leviamo subito la droga dagli stadi”

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700