Nocerina-Foggia, scontri tra gli ultras prima della partita: due feriti - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 16 settembre 2019

Nocerina-Foggia, scontri tra gli ultras prima della partita: due feriti


Prima dell'inizio di Nocerina Foggia, incontro valido come terza giornata del campionato di serie D girone H ci sono stati scontri tra opposte fazioni.
I fatti sono  avvenuti intorno alle 14:30 nel piazzale esterno dello stadio San Francesco di Nocera Inferiore, in provincia di Salerno. 
Secondo  una prima ricostruzione all'arrivo della carovana di bus e pulmini proveniente dalla Puglia, con a bordo 300 sostenitori rossoneri  alcuni supporter molossi  hanno cominciato a lanciare sassi contro i veicoli. Le due tifoserie sono poi entrate in contatto ma le forze dell’ordine, schierate in tenuta antisommossa, sono riuscite nel giro di qualche minuto a disperdere i facinorosi e a far entrare i supporter nei rispettivi settori.
Negli scontri, sono rimasti feriti due agenti delle forze dell'ordine e non due tifosi foggiani che sono stati subito soccorsi e medicati dal personale del 118 in servizio allo stadio. I due agenti hanno riportato prognosi di 15 e 10 giorni. Il primo ha riportato un trauma cranico provocato da una bottigliata, il secondo è rimasto stordito per l'esplosione di un petardo. 
Momenti di tensione si sono verificati anche dopo il triplice fischio finale del match, terminato 2 a 0 per gli ospiti. Mentre la carovana di bus e pulmini con a bordo i sostenitori della squadra ospite percorreva via Nazionale, alcuni dei 300 foggiani sono scesi dai mezzi all'altezza di un bar. Le forze dell'ordine che stavano scortando la carovana sono intervenute immediatamente, riportando la calma.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700