Prato, il leader di Forza Nuova indagato per apologia di fascismo - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

martedì 11 giugno 2019

Prato, il leader di Forza Nuova indagato per apologia di fascismo

La Procura della Repubblica di Prato ha inviato nella giornata di lunedì 10 giugno un avviso di garanzia per Massimo Nigro, esponente pratese di Forza Nuova, movimento politico per il quale era stata candidato a sindaco. 
L'accusa formulata è quella di apologia di fascismo, in base alla Legge Scelba. Il fascicolo d'inchiesta aperto dal procuratore Giuseppe Nicolosi e dal sostituto Laura Canovai si riferisce alla manifestazione indetta nella città toscana intitolata Salvare l'Italia che cadde nel centenario della nascita dei Fasci Italiani di combattimento, alla quale partecipò anche Roberto Fiore, segretario nazionale del movimento.
A Nigro, che verrà interrogato nei prossimi giorni, la Procura contesta di aver indetto la manifestazione in quanto rappresentante locale di Forza Nuova, esaltando il fascismo. Come ci verrebbe spontaneo chiedere? Pubblicizzando l'evento sui principali social network ed inviando una e mail ai giornali nella quale si ricordavano i patrioti che cento anni fa marciarono contro i bolscevichi.






Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700