Gioventù Nazionale: il salvataggio di Radio Radicale come forma di lotta al liberismo - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

venerdì 14 giugno 2019

Gioventù Nazionale: il salvataggio di Radio Radicale come forma di lotta al liberismo

Nella giornata di giovedì 13 giugno con il voto di tutti i partiti, ad eccezione del Movimento Cinque Stelle, in Commissione Bilancio e Finanze è stato approvato il finanziamento per 3 milioni di euro a Radio Radicale.
Gioventù Nazionale Milano, organizzazione giovanile di Fratelli d'Italia ha commentato questo avvenimento con una nota, diffusa alla stampa che riportiamo per intero.

Oggi, in Commissione Bilancio e Finanze è stato approvato il finanziamento per 3.000.000€ a Radio Radicale con i voti di tutti i Partiti (ad esclusione del ‘Movimento 5 Stelle’): negli anni degli opposti estremismi e dell’antifascismo a tutti i costi, Radio Radicale - pur stando saldamente dall’altra parte - era la sola a dar voce al ‘Movimento Sociale Italiano’, insistendo sulla necessità del pluralismo, ed è anche per questo senso di gratitudine a chi in altri anni non ci ha tappato la bocca che, da un lato, siamo d’accordo con il voto espresso anche da Fratelli d'Italia.
D’altro canto, però, c’è da evidenziare una incongruenza insanabile: i Radicali da sempre sono strenui difensori di una visione (ultra)liberista che mal sopporta gli interventi dello Stato a sanare certe situazioni di difficoltà, ma non hanno certo temuto - in questo caso - di contravvenire ai propri (terribili) principi economici per salvarsi.
Il nostro “sì” a Radio Radicale è, insieme, un forte “no” alle dottrine liberiste.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700