Fratelli d'Italia con Progetto Nazionale per superare Forza Italia nel Nord Est - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

giovedì 9 maggio 2019

Fratelli d'Italia con Progetto Nazionale per superare Forza Italia nel Nord Est

Progetto Nazionale, l'associazione culturale che fa riferimento a Pietro Puschiavo, fondatore del Veneto Fronte Skinheads, volto storico della destra identitaria ed antagonista, già dirigente nazionale di Fiamma Tricolore e de la Destra, alle prossime elezioni europee appoggerà, senza se e senza ma, i candidati di Fratelli d'Italia.
Una notizia che era stata pubblicata, ad inizio campagna elettorale sul sito dell'associazione e confermata anche da un incontro avvenuto nella mattinata di mercoledì 8 maggio a Vicenza al Caffè Garibaldi.
Allo storico bar, sito in Piazza dei Signori c'era lo stesso Puschiavo, insieme al consigliere regionale Sergio Berlato, uno dei candidati di punta di Fratelli d'Italia nel collegio Nord Est in compagnia di Isabella Dotto, candidata alle Europee che al comune di Vicenza ricopre la carica di assessore alla trasparenza.
In queste settimana, dichiara Puschiavo, abbiamo ascoltato con la massima attenzione le proposte di Fratelli d'Italia in materie come sicurezza, economia, immigrazione e ci sono sembrate coerenti con i nostri valori, precisando che Progetto Nazionale non si scioglierà né confluirà in Fratelli d'Italia come qualche media aveva erroneamente pensato, ma resterà una associazione che porta avanti una serie di battaglie sul piano culturale anche sull'Europa che non discutiamo come idea ma che contestiamo come questa idea abbia preso via via corpo.

Un concetto ripreso subito appresso dal candidato  Berlato: «L’Unione è figlia di nobili ideali, ma purtroppo la genesi di questo progetto si è via via sbilanciata verso la preponderanza delle lobby, della finanza, della tecnocrazia. Ecco, noi assieme ai conservatori che ci staranno proponiamo una Ue che miri a divenire una confederazione in cui i princìpi della stessa non possono mai soverchiare quelli nazionali.
Rispetto al possibile verdetto dell’urna il candidato Berlato ha anche provato a sbilanciarsi: «Fratelli d'Italia secondo gli ultimi sondaggi, nel Veneto è in ascesa e veleggia verso il 6,4%. Forza Italia è al 6,7% ma è in calo. Il che non solo la dice lunga sull’appeal che Fdi e il suo leader nazionale Giorgia Meloni cominciano ad avere presso l’elettorato. Ma la dice lunga sulla scia che sul piano politico è ormai tracciata. Una scia in cui la Lega dovrà ben presto abbandonare il patto di governo col Movimento Cinque Stelle per ritornare nelle file del centro destra Anche se all’oggi il nostro compito conclude Berlato, è quello di ricompattare in primis la destra»



Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700