Saluti romani al Campo X assolti quattro militanti di Lealtà Azione - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

martedì 30 aprile 2019

Saluti romani al Campo X assolti quattro militanti di Lealtà Azione

Quattro esponenti di Lealtà Azione accusati di apologia del fascismo per la manifestazione con saluti romani al Campo X del cimitero Maggiore di Milano avvenuta il 25 aprile del 2016 sono stati assolti.
Il pubblico ministero Basilone aveva chiesto 3 mesi di condanna. Per il giudice il fatto non sussiste.
Nell'ultima udienza, dopo la requisitoria, Fausto Marchetti, presidente di Lealtà Azione, uno dei quattro indagati, dichiarò che quel giorno voleva commemorare i caduti della Repubblica Sociale Italiana perché proveniente da una famiglia che ha questa storia.
Le motivazioni della sentenza tra 45 giorni.Il procedimento era nato da un esposto dell'Osservatorio democratico sulle nuove destre, presieduto da Saverio Ferrari, e del legale Anna Miculan (l'Osservatorio non era stato ammesso come parte civile nel processo). Quel 25 aprile di tre anni fa, aveva spiegato Ferrari, "ci fu un corteo di circa 300 persone che fece apologia del fascismo in quel campo dove non sono solo sepolti ragazzi caduti dalla parte sbagliata, ma anche gerarchi di Salò".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700