Case ai rom a Palermo. La protesta di Forza Nuova: siamo pronti ad intervenire con i cittadini - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 8 aprile 2019

Case ai rom a Palermo. La protesta di Forza Nuova: siamo pronti ad intervenire con i cittadini

foto d'archivio
Si ripetono ancora una volta gli sciagurati metodi dell’assessore Mattina e del Sindaco Orlando, costretti dalla magistratura a smantellare il campo nomadi della 
Favorita, alla ricerca disperata di una collocazione per un centinaio di persone che nessuno vuole. Nessuna consultazione con i cittadini e, stavolta, collocazione degli indesiderati fatta nottetempo". 
Parole chiare, dirette, che non lasciano spazio ad interpretazione alcuna, quelle scritte in una nota, diffusa alla stampa, da Massimo Ursino, segretario provinciale palermitano di Forza Nuova.
Questa politica scellerata, secondo l'esponente di Forza Nuova, ha un merito paradossale, accende i riflettori sulle periferie abbandonate di una città allo sbando.
"L’assessore Mattina ha dichiarato, dopo i fatti di Torre Maura che hanno visto Forza Nuova in prima fila ,di non aver dormito la notte per lo smantellamento blindato delle ultime baracche della Favorita, ma ha poi agito anche peggio di come era avvenuto in via Emma ad agosto, anche lì con Forza Nuova al fianco dei palermitani  e i cittadini hanno appreso della presenza dei nomadi solo grazie al fumo dei roghi e al fetore dei rifiuti bruciati ed infine in  queste ore 
l’incontro con i residenti per imporre ancora una volta la linea della 
preferenza ai rom nell’assegnazione a scopo abitativo di beni confiscati che a questo uso non possono essere destinati". 
"Siamo pronti a intervenire - conclude Ursino - le case devono andare ai 
tanti palermitani senza casa, l’esempio di Torre Maura insegna che dove c’è Forza Nuova ci si batte e si vince". 

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700