16 aprile 1973-2019: oggi a Primavalle per ricordare i fratelli Mattei - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

martedì 16 aprile 2019

16 aprile 1973-2019: oggi a Primavalle per ricordare i fratelli Mattei





L'appuntamento è per oggi pomeriggio a Primavalle, per ricordare Stefano e Virgilio Mattei, i figli del segretario del Msi Primavalle, uccisi da un commando della guerriglia rossa.
Per quella strage, passata alla storia come il Rogo di Primavalle, furono condannati per omicidio preterintenzionale a 18 anni di reclusione tre militanti di Potere Operaio, Achille Lollo, Manlio Grillo e Marino Clavo.
La commemorazione dell'anno scorso fu avvelenata da polemiche. All’inizio della commemorazione, sul luogo dell’attentato arrivarono l’ex Nar Luigi Ciavardini, condannato in via definitiva come esecutore della strage alla stazione di Bologna da una sentenza molto discutibile e Guido Zappavigna, già capo ultras della Roma e dirigente del Fuan negli anni 70  Con loro anche Gianni Alemanno. Il gruppetto guidato dall’ex sindaco di Roma non piacque a Giampaolo Mattei, fratello delle due vittime, che si dissociò dalla cerimonia  invitando gli studenti, coinvolti dalla sua associazione, ad allontanarsi dal luogo dove poi f deposta la corona a firma Roma Capitale e Regione Lazio.

"A 46 anni dal rogo di Primavalle, uno dei crimini piu’ orrendi degli anni di piombo, ricordiamo Stefano e Virgilio Mattei, 8 e 22 anni, bruciati vivi nell’incendio dello loro casa appiccato nella notte dai militanti di Potere operaio. Vittime innocenti dell’odio ideologico comunista e della giustizia italiana". E’ quanto scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Un pensiero commosso alla famiglia Mattei arriva anche da Caio Mussolini, candidato alle elezioni europee nella Circoscrizione Sud per FDI.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700