Mausoleo per il gerarca fascista Graziani ad Affile: confermata condanna al sindaco - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

venerdì 15 marzo 2019

Mausoleo per il gerarca fascista Graziani ad Affile: confermata condanna al sindaco

La Corte d’Appello ha confermato la condanna di primo grado nei confronti di Ercole Viri sindaco di Affile comune di 1500 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale, esponente  di Fratelli d’Italia, per apologia del fascismo riguardo la costruzione di una mausoleo in città dedicato al generale Rodolfo Graziani. Il primo cittadino era stato condannato in primo grado a otto mesi di reclusione. La II sezione della Corte d’Appello di Roma ha confermato la sentenza di condanna emessa dal giudice di Tivoli anche nei confronti di Giampiero Frosoni e Lorenzo Peperoni, assessori dello stesso comune laziale. Sono state anche confermate le statuizioni civili tra le quali la condanna al risarcimento di 8.000 euro in favore dell’Anpi nazionale, che aveva presentato l’esposto e che esulta per la sentenza. Tra 90 giorni saranno pubblicate le motivazioni della sentenza.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700