Roma, guerriglia tra ultras della Lazio e Polizia:sassi e bombe contro gli agenti - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

mercoledì 9 gennaio 2019

Roma, guerriglia tra ultras della Lazio e Polizia:sassi e bombe contro gli agenti

Scontri nella notte a Roma, in piazza della Libertà. Un gruppo di tifosi della Lazio ha aggredito le forze dell'ordine nel corso di una manifestazione per commemorare i 119 anni delle fondazione della società bianco-celeste alla quale partecipavano circa 2500 persone. Otto agenti di polizia sono rimasti feriti, con prognosi da 4 a 20 giorni. Tre i tifosi laziali fermati, uno arrestato».
«C’è stato lancio di sassi, bombe carta e per i bastoni e spranghe utilizzate da un folto gruppo di tifosi contro di noi», ha raccontato Andrea Cecchini, presidente del sindacato di polizia Italia Celere. Erano un centinaio, incappucciati, volto coperto che avanzavano in una strada limitrofa a piazza della Libertà e piuttosto buia - ha continuato Cecchini - contrastando una squadra di poliziotti del reparto mobile, in tenuta antisommossa. Gli agenti hanno dovuto dapprima subire il lancio di sassi e bottiglie - ha aggiunto - poi le bombe carta e arrivati al contatto con la tifoseria, c’è stata una carica di alleggerimento nella quale alcuni agenti, una decina sono rimasti feriti».

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700