Giuliano Castellino(Forza Nuova): sabato mattina sarò presente all'evento organizzato da L'Espresso - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

venerdì 11 gennaio 2019

Giuliano Castellino(Forza Nuova): sabato mattina sarò presente all'evento organizzato da L'Espresso

Dopo l'aggressione degli estremisti di destra ai nostri giornalisti, L'Espresso vi dà appuntamento sabato 12 gennaio alle 10.30 al cinema Nuovo Sacher di Roma per discutere, confrontarci, emozionarci, riflettere. Con noi, anche Zoro, Fabrizio Gifuni, Michela Murgia e tanti altri esponenti della società civile. L'evento sarà trasmesso in diretta streaming.
Con questo annuncio il settimanale diretto dal collega Marco Milano annuncia il bisogno di incontrarci. Per dirci di persona una parola antifascista. La parola è antifascista, così come è antifascista il pensiero, e poi il ragionamento, il dialogo, il dubbio, l'ironia, l'accoglienza di chi è diverso da te.
Lo facciamo con i giornalisti dell'Espresso, e con gli studenti, i volontari, gli intellettuali e gli artisti, i testimoni del nostro tempo e del tempo che abbiamo giurato di non dimenticare e che invece non ricordiamo.
L'Espresso incontra i suoi lettori e tutti i cittadini che vogliono partecipare al cinema Nuovo Sacher, dove Nanni Moretti proietta il suo “Santiago, Italia”, sabato 12 gennaio alle 10.30 per discutere, confrontarci, emozionarci, riflettere, senza rassicurazioni e auto-consolazioni, perché non di questo abbiamo bisogno.

All'evento organizzato da l'Espresso sarà presente anche Giuliano Castellino, leader di Forza Nuova, iscritto nella giornata di ieri, insieme a Vincenzo Nardulli, di Avanguardia Nazionale nel registro degli indagati per l'aggressione ad un fotografo ed un giornalista del settimanale.
Il senso di questa sua partecipazione ci viene chiarito con una nota, diffusa alla stampa, che pubblichiamo per intero.
Sabato mattina sarò presente all'evento organizzato da L'Espresso al Nuovo Sacher.
Sarà un momento per confrontarmi con chi mi accusa di un'aggressione mai avvenuta e troppo spesso usa il mio nome infangandolo e raccontando menzogne.Tra l'altro spesso entrando anche in scivolata nella mia vita privata.Potrò anche pubblicamente esporre la nostra posizione contro il gruppo guidato da De Benedetti da tempo impegnato in una militanza antinazionale e antipopolare, al soldo di Soros e dei poteri forti che vogliono l'Italia e gli italiani in ginocchio.
Sarà un confronto schietto e pubblico dove sono pronto a smascherare tutte le favole raccontate in questi giorni"


Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700