Dopo l'annullamento delle elezioni ed il processo i Fasci Italiani del lavoro si ricandidano alle comunali di Sermide e Fellonica - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 10 gennaio 2019

Dopo l'annullamento delle elezioni ed il processo i Fasci Italiani del lavoro si ricandidano alle comunali di Sermide e Fellonica

I Fasci Italiani del Lavoro, formazione politica della destra radicale, presente nel mantovano da oltre venti anni, salita agli onori della cronaca nazionale per aver eletto, alle scorse amministrative, un consigliere comunale a Sermide e Fellonica, comune di poco più di sei mila abitanti in provincia di Mantova, si ripresenteranno dopo l'annullamento delle elezioni, alle comunali previste in primavera.
Ad annunciarlo è Claudio Negrini, leader del movimento, per il quale i giudici hanno chiesto lo scorso dicembre 4 anni di reclusione per ricostituzione del partito fascista: la sentenza è attesa a fine marzo.
Noi ci presentiamo sicuramente, afferma Negrini, quello che è stato fatto con la denuncia e l'annullamento delle elezioni è una vigliaccata. I voti che abbiamo preso, più del 10% sono dovuti al programma che abbiamo presentato.
La gente ha apprezzato le nostre proposte e per questo motivo ci ha votato, per cui siamo stati eletti democraticamente".
Nei confronti di Claudio Negrini, del consigliere democraticamente eletto Fiamma Negrini e di altre 7 componenti dei Fasci Italiani del Lavoro è tutt'ora in corso un processo in cui sono accusati di ricostruzione del partito nazionale fasciste.
Per le elezioni di primavera, cambieremo qualcosa nel simbolo, anche se richiamerà quello attuale, anche il nome della lista sara’ modificato, ma resteranno le idee"

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700