Boscotrecase(Na): vandalizzata la sede della Lega. Falcone: sono stati i comunisti con il rolex - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 2 gennaio 2019

Boscotrecase(Na): vandalizzata la sede della Lega. Falcone: sono stati i comunisti con il rolex

(Antonio Mazzella) Nella notte di Capodanno ignoti hanno imbrattato la sede della Lega di Boscotrecase, comune di oltre 10 mila abitanti della città metropolitana di Napoli con scritte del calibro "Salvini merda" No Lega accompagnata da simboli riconducibili alla galassia della sinistra antagonista come la falce ed il martello e la A cerchiata, simbolo dell'anarchia.
Una sede, quella della Lega che era stata inaugurata lo scorso 28 dicembre alla presenza del vice coordinatore regionale Mariano Falcone, del responsabile per la città metropolitana Biagio Sequino e dal coordinatore cittadino Tommaso Balzano.
Ferma condanna al gesto è arrivata dai vertici regionali della Lega che non si lasciano intimorire. A partire dal deputato Gianluca Cantalamessa che dichiara: " ormai sono decine di persone che si stanno avvicinando al nostro progetto e la dimostrazione è rappresentata dall'apertura di oltre 40 sedi nella nostra regione nel 2018, ma c'è ancora qualcuno che preferisce guardare al passato, piuttosto che volgere lo sguardo all'attualità".

Quelli che hanno realizzato queste scritte saranno solo figli di papà che hanno la fortuna di mettere il piatto a tavola e non si preoccupano dei problemi che vivono ogni giorno le persone nei nostri territori.
Sono persone, conclude Cantalamessa, che in questi decenni avrebbero fatto meglio a scagliarsi contro chi ha costretto quasi un milioni di giovani ad andarsene dalle  nostre terre.
Più diretto è Mariano Falcone, vice segretario regionale della Lega che dichiara: banda di idioti, figli di papà che amano fare la rivoluzione con il rolex al polso e la carte di credito in tasca. Hanno paura della Lega, autentica forza politica di popolo che ha attenzioni verso i cittadini di questa nostra terra.
Noi rispondiamo con i fatti contro chi continua a proteggere i poteri forti.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700