Bonazza, consigliere di CasaPound, cazzeggia su Hitler e Bolzano hockey. La società protesta - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 5 gennaio 2019

Bonazza, consigliere di CasaPound, cazzeggia su Hitler e Bolzano hockey. La società protesta



E’ polemica a Bolzano, con possibile ripercussione giudiziaria, per la foto postata e successivamente rimossa dal consigliere comunale di CasaPound Andrea Bonazza che lo ritrae accanto a un uomo travestito da Adolf Hitler con riferimento all’anno di nascita dell’Hockey Club Bolzano, la più gloriosa e blasonata società sportiva di hockey d’Italia, campione del torneo transfrontaliero
della Ebel.
Sul proprio profilo Instagram, Bonazza ha pubblicato una sua foto assieme a un uomo che indossa una maschera di gomma che riproduce il volto di Hitler scrivendo: "Era il capodanno del 1933... Lui mi spiegava che avrebbe conquistato l’Europa con la guerra, io rispondevo che a Bolzano stava nascendo uno squadrone di hockey che avrebbe conquistato anche lui".
La dirigenza dell’HC Bolzano, società fondata proprio nel 1933, in una nota ha ribadito che "non gradisce e non ammette che il nome e/o la sigla della società vengano abbinate a tematiche come quella del nazismo o di personaggi come Adolf Hitler, al quale si fa riferimento nel post. La società HCB ha cercato e cercherà sempre anche in futuro di lasciare fuori dallo stadio schieramenti ideologici e politici che nulla hanno a che fare con il nostro bellissimo sport. Al signor Bonazza è
stato chiesto per questo di rimuovere al più presto la pubblicazione e in ogni caso l’HCB si riserva di tutelare i propri diritti nelle opportune sedi".
In passato Bonazza è stato condannato per il saluto romano durante un evento in ricordo delle vittime delle foibe.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700