Ostia, Marsella: "Il Pd giustifica l'attentato contro CasaPound" - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

martedì 6 novembre 2018

Ostia, Marsella: "Il Pd giustifica l'attentato contro CasaPound"

"Il silenzio politico intorno all'attentato incendiario alla nostra sede è gravissimo, ma lo sono ancora di più le parole del Pd che giustificano l'atto intimidatorio". Lo scrive in una nota Luca Marsella, consigliere di CasaPound nel X Municipio. 

"Il capogruppo di Ostia Athos De Luca - spiega Marsella -, dopo le vergognose dichiarazioni su quanto avvenuto dovrebbe dimettersi, e in aula chiederemo a tutti i partiti una presa di posizione, a partire dal M5S e alla Raggi, rimasti in silenzio a proposito di una vicenda avvenuta in un Municipio - conclude Marsella -commissariato per mafia per due anni". 
L' attentato incendiario alla sede di CasaPound a Ostia è stato computo presumibilmente la notte del 3 novembre, con un ordigno fatto esplodere davanti alla saracinesca del locale di via Pucci Boncambi.
“Abbiamo saputo dell’attentato solo ora - aveva spiegato Marsella, che si trovava a Trieste per il corteo di Cpi in ricordo della vittoria italiana nella Grande Guerra - Ci ha avvisati la proprietaria dello stabile. 
È il secondo attacco incendiario che subiamo, dopo la macchina di mia sorella andata in fiamme. È evidente che la presenza di CasaPound nelle istituzioni spaventi e non poco. Ma non saranno certo atti così vigliacchi a intimidirci. Continueremo a combattere il malaffare di un municipio per due anni commissariato per mafia restando affianco delle famiglie italiane in difficoltà”.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700