Sull'immigrazione il Governo pronto a dire sì al Global Compact. La denuncia di Fratelli d’Italia - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

venerdì 23 novembre 2018

Sull'immigrazione il Governo pronto a dire sì al Global Compact. La denuncia di Fratelli d’Italia

Conte dice si al Global Compact: il Governo sta con Soros?

La leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, si scatena contro il Global Compact durante il question time alla Camera e manifesta la grande delusione del partito per la posizione del Governo sulla scelta che l’Italia farà nella sottoscrizione del patto internazionale sulle migrazioni

«L’adesione del governo italiano al Patto globale sulle migrazioni, accordo delle Nazioni Unite che si occupa di gestione dei migranti e dei rifugiati, sarebbe una decisione gravissima». Ha detto la presidente di Fratelli D'Italia, Giorgia Meloni, replicando al ministro degli Esteri, Enzo Moavero, che ha confermato la volontà dell’Italia di firmare l’accordo
«Nel Global Compact – ha affermato la Meloni – si stabilisce il diritto fondamentale di ciascun individuo a emigrare o a essere immigrato, indipendentemente dalle regioni che lo portano a muoversi. Questo significa che in avvenire non ci sarà solo un diritto che riconosce lo status di rifugiato, ma anche quello di essere un migrante economico, un individuo che scappa dal caldo o semplicemente uno che si vuole muovere da un posto all’altro». 

«Se l’Italia firma l’accordo – ha concluso – non potrà più opporsi al flusso migratorio, perché gli verrà impedito dalle istituzioni sovranazionali. Questa è la ragione per la quale hanno già detto di no gli Usa, l’Austria, l’Ungheria, l’Australia, la Polonia e la Svizzera».

3 commenti:

  1. Salvini Grande Pagliaccio del momento assieme a di maio o di giugno due stronzi idem precedenti stessa qualita stagionati ben benino si due nuove facce del reparto tradimento Nazionale .!!!!!! Avanti i prossimi

    RispondiElimina
  2. Ma per favore non diciamo cose non vere...La LEGA non accetterà MAI che venisse approvato il Global Compact. Sarà uno scontro in Parlamento e in Senato con gli alleati del M5S capitanati dal loro ministro Mogavero, il quale sciattamente paragona i nostri immigrati con quelli che attualmente stanno invadendo la nostra nazione.

    RispondiElimina

Banner 700