Avvocatessa fa il saluto romano a Predappio. L'Ordine la "processa" - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 29 novembre 2018

Avvocatessa fa il saluto romano a Predappio. L'Ordine la "processa"

L’Ordine degli Avvocati di Ancona ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti di un legale, una donna di Loreto, con studio a Porto Recanati, immortalata in una foto mentre fa il saluto romano, con una bambina in braccio, durante il corteo di Predappio del 28 ottobre scorso. L’avv. Francesca Risito non ci sta - anticipa oggi il Corriere Adriatico - e difende "un diritto costituzionalmente protetto: la libertà di pensiero e di manifestare. E’ una demolizione dell’immagine professionale non ammissibile".

La manifestazione di Predappio - spiega la professionista all’ANSA - era autorizzata dal Questore di Forlì, si svolge ogni anno e ci sono andata come faccio sempre, in memoria della marcia su Roma e di sua eccellenza Mussolini. La bambina è figlia di amici, sono stata fotografata a mia insaputa, non so perché. Forse perché sono donna, forse perché sono bionda. Le mie idee sono quelle. Non voglio ricostituire il partito fascista, nessuno a Predappio lo vuole, per me si tratta di una filosofia improntata alla disciplina e al rigore".
L'avvocatessa era già balzata agli onori della cronaca qualche anno fa perché la sua vettura, una Mercedes classe A era stata vandalizzata da ignoti.

2 commenti:

  1. Onore all'avvocatessa che manifestando il 28 Ottobre di ogni anno a Predappio per rendere omaggio al Duce del Fascismo e che rivendica il proprio diritto di manifestare e di esprimere la sua Idea così come garantita e protetta dall'art.21 della nostra Costituzione.

    RispondiElimina
  2. Io questa la arresterei per tutto il botulino che si spara in faccia. Po la saluto romanamente, s’intende.

    RispondiElimina

Banner 700