sabato 13 ottobre 2018

Caso Cucchi e camerati morti: Avanguardia ricorda Riccardo Minetti


Dalla sua pagina Facebook Maurizio Boccacci, in gioventù militante di Avanguardia Nazionale, storico leader degli skinhead, fondatore di gruppi intransigenti della destra radicale, dal Movimento Politico Occidentale, poi sciolto dalla Legge Mancino, passando per Base Autonoma, fino ad essere animatore di Militia scrive un post sul caso Cucchi, ricordando un caso simile, quello di Riccardo Minetti, giovane militante di Avanguardia Nazionale, trovato morto, quaranta anni fa, nella propria cella a Regina Coeli ad una settimana dalla scarcerazione.

Immagine correlataSono felice che sul caso Cucchi sia venuta fuori finalmente la verità,finora occultata dalla cloaca di regime ,magistrati compresi !!! ne sono felice e lo dico con il cuore e qui mi fermo . Vorrei però sapere per quale motivo nel 1978 un ragazzo di 28 anni detenuto a regina coeli da 3 mesi e a una settimana dalla scarcerazione viene trovato morto nella propria cella !!!! Si tratta di suicidio riferiscono agenti e magistrati !!! SUICIDIO a una settimana dalla liberta'!! Ucciso è la verita',tanto è vero che vengono subito e frettolosamente chiuse le indagini , la salma viene ridata alla famiglia e ricomposta nella bara ,sulla fronte del ragazzo vi si nota ancora una vistosa ferita ma la canaglia di regime tace perchè questo ragazzo si è suicidato dando testate al muro della cella !!!! Era testimone a carico di un altro camerata accusato al processo di Catanzaro per un attentato ,per cui testimone scomodo per gli infami stragisti del regime e per gli stessi magistrati e ci hanno pensato come al solito i servizi !!!! Era un camerata ,un vero fratello ,un fascista tra i più valorosi e per questo ha pagato !!! Ha pagato con la propria vita ,l'essere leale ,camerata e fedele alla propria idea e ai propri fratelli !!! Di Lui se ne parla poco ,pochi lo ricordano ma vi posso garantire che da sempre lo porto nel cuore e sempre lo ho onorato !! ma Lui come altri dei nostri non hanno fatto notizia con le loro morti ,nessuno si è battuto per averne verità e giustizia ,perchè loro erano fascisti e per loro la morte era cosa giusta !!!! 
A te RICCARDO MINETTI camerata mai dimenticato ! I tuoi camerati di AVANGUARDIA

2 commenti:

due giorni prima d'essere scarcerato e di venire a catanzaro a confermare il mio alibi. con lui a praga, agosto del '68, con lui in autostop in romania, estate dl '69. anche io lo porto nella mente e nel cuore. grazie, maurizio, del ricordo...

Posta un commento