lunedì 24 settembre 2018

Ricordando Emiddio Novi un fascista garantista ed anti sistema

Il 24 agosto, di questa calda estate 2018, moriva a Sant'Agata di Puglia, suo paese natale, il collega Emiddio Novi, travolto da un automezzo addetto alla raccolta dei rifiuti che faceva marcia indietro.

Una carriera trascorsa al quotidiano Il Roma di Achille Lauro, a Napoli, per raggiungere il vertice con il socialista "Giornale di Napoli", poi senatore garantista ed anti-establishment di Forza Italia.

Dal '68 nero di Università europea ai vertici del Fronte della Gioventù per poi animare, con Pietro Golia, una scissione peronista che organizzò le prime liste di lotta dei disoccupati a destra, Emiddio aveva la capacità, confermata negli esiti successivi, di restare ancorato a un progetto, a una visione, alla strategia di una destra antagonista al sistema politico e al potere del grande capitale finanziario, pur in un apparente mutevolezza delle appartenenze di partito come ci racconta nel corso della trasmissione radiofonica  Napoli on line, che va in onda ogni giorno su Radio Shamal Ugo Maria Tassinari fondatore di questo blog, ricordando il suo unico maestro di giornalismo.

Intervento che potete ascoltare cliccando qui

0 commenti:

Posta un commento