Pestaggio di migrante in Puglia: niente razzismo, solo disagio mentale - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 20 settembre 2018

Pestaggio di migrante in Puglia: niente razzismo, solo disagio mentale

Sarebbe un 29enne italiano con problemi psichici, già dichiarato incapace di intendere e di volere, l’autore dell’aggressione, con calci e pugni, a un 16enne della Guinea compiuta il 9 settembre scorso nella villa comunale di Francavilla Fontana (Brindisi). E’ quanto è emerso dalle indagini dei carabinieri che hanno visionato il sistema di videosorveglianza dei giardini e hanno ascoltato 4 testimoni. L’aggressione sarebbe maturata a seguito di un saluto da parte dello straniero a una ragazza che si trovava lì. L’aggressore è stato dichiarato incapace di intendere e volere con sentenza del Tribunale di Brindisi emessa l’11 gennaio 2016: consumatore abituale di stupefacenti è affetto da schizofrenia. Gli investigatori escludono quindi implicazioni discriminatorie o razziali denunciate dalla vittima.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700