Centenario della vittoria Serracchiani contro il corteo di CasaPound - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 13 settembre 2018

Centenario della vittoria Serracchiani contro il corteo di CasaPound

 

«C’è parecchio da riflettere e da  preoccuparsi se i movimenti neofascisti cominciano a considerare Trieste luogo prediletto per raduni e azioni dimostrative: questo ci rimanda indietro ad anni bui, in cui il "fascismo di frontiera" nella Venezia Giulia si esercitava nelle peggiori pratiche di violenza e intolleranza, prima che nel resto del Paese». 
Con queste parole, Debora Serracchiani, esponente di primo piano del Partito Democratico, già governatore del Friuli Venezia Giulia, commenta l'annuncio fatto da Gianluca Iannone, leader di CasaPound di un corteo che passerà alla storia organizzato a Trieste per il prossimo 3 novembre.
«Non dimentichiamo mai che Trieste è diventata grande precisa la Serracchiani, quando ha saputo attrarre genti diverse, farle convivere e integrarsi in un tessuto civile. E sempre Trieste è precipitata nella chiusura e nel baratro del sangue quando è stata presa nella morsa delle dittature, a cominciare dal Fascismo».

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700