lunedì 17 settembre 2018

Boldrini sfida Salvini: perché non solidarizzi con me sugli 'stupratori in casa'?

Prima udienza nel processo per diffamazione ai danni dell’ex presidentessa della Camera, Laura Boldrini. Imputato il sindaco di Pontinvrea, il leghista Matteo Camiciottoli. In tribunale, a Savona, era presente anche la stessa Boldrini. Camiciottoli, in un post su Facebook del novembre 2017, propose di inviare i responsabili dello stupro su una spiaggia di Rimini "a casa della Boldrini, magari gli mette il sorriso". "La cosa piu’ sconcertante e’ che un messaggio cosi’ violento sia stato lanciato da un sindaco" ha affermato l’ex presidentessa della Camera. Il giudice ha ammesso sei parti civili. Prossima udienza il 15 gennaio 2019. 
L'ex presidentessa della Camera ha colto l'occasione a volo per sfidare il vicepremier e ministro degli Interni Matteo Salvini: “non è facile per una donna sentirsi dire certe cose e non è stato facile per mia figlia sapere che qualcuno vorrebbe che sua madre venisse violentata. Qualche giorno fa Matteo Salvini mi ha chiesto pubblicamente di condannare le minacce di morte che aveva ricevuto a Milano durante una manifestazione di piazza. E io l’ho fatto perché sono convinta che il dibattito politico non possa essere dominato dall’odio e dalla violenza. Adesso sono io che chiedo a Salvini di prendere pubblicamente posizione sulle dichiarazioni del sindaco del partito di cui lui è segretario: cosa pensa delle affermazioni di Camiciottoli che investono non solo la mia dimensione privata ma la condizione di tutte le persone, in particolare le donne, che subiscono insulti, minacce e volgarità di ogni genere?”
Il sindaco Camiciottoli si è difeso sostenendo che avrebbe scritto lo stesso anche a un maschio che avesse assunto le stesse posizioni.

2 commenti:

i ricchi sanno solo querelare......poveretti.

LA boldrini fa LA vittima adesso dopo che ha inondato di Negri e zingari senza documenti Tutta l' italia, non c'e' paesino che non abbia la sua manciata di islamici o negretti che bighellonano per le vie , Ma non dovevano pagarci le pensioni? L 'unica che si becca il Suo bel Vitalizio e chissa quante altre prebende e' la Boldrini ,frignare Rende ,deve averlo imparato dai suoi padroni Ebrei Soros banche Ebree consiglieri ebrei amici di loggia ecc ,quando si ha certi amici ci si puo Permettere di fare I Gradassi ,ehh ma tutto ha una fine e anche LA Boldrini adesso onnipotente Paghera' !Gia' in vita gli Italiani le hanno pregato di Tutto

Posta un commento