Raid nella sede di Fratelli d'Italia a Pianura. Rubati un pc e documenti - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

venerdì 17 agosto 2018

Raid nella sede di Fratelli d'Italia a Pianura. Rubati un pc e documenti

Nella notte tra martedì 14 e mercoledì 15 agosto la sede di Fratelli d'Italia nel popoloso e popolare quartiere di Pianura, a Napoli, è stata oggetto di un raid con il furto di alcune attrezzatture elettroniche tra cui un Pc che fungeva da archivio e successivamente vandalizzata.
La sede che è anche la segreteria politica del consigliere comunale di Napoli Andrea Santoro e del vice coordinatore regionale Pietro Diodato non è una sede qualunque. E' quella storica del vecchio Movimento Sociale Italiano, al cui interno conserva memoria di alto valore affettivo e simbolico.
Il brutto episodio di violenza politica che, condanniamo senza se e senza ma, ci viene cosi raccontanto dai due dirigenti del partito di Giorgia Meloni con una nota congiunta.
Nota che riportiamo per intero.
 “Presumibilmente tra il 14 ed il 15 di agosto ignoti si sono introdotti nella sede del partito, prelevando attrezzature e documenti. Appena i nostri militanti si sono accorti di quanto accaduto abbiamo informato 113 e Digos. Hanno preso alcune attrezzature elettroniche, tra cui il computer su cui avevamo i nostri archivi, un PC di scarso valore commerciale ma importante per noi per il suo contenuto. Ed hanno rovistato anche tra i nostri documenti, mettendo tutto a soqquadro. Da una prima analisi sono stati presi alcuni documenti importanti, tra cui un fascicolo contenente un dossier che stavamo realizzando in questi ultimi giorni”.
“Ovviamente confidiamo sul lavoro della Polizia di Stato -hanno concluso Santoro e Diodato- sperando che possano fare presto luce su questa intrusione, purtroppo non la prima, che offende il nostro impegno civico e politico ma che certo non fermerà la nostra determinazione”.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700