mercoledì 1 agosto 2018

La lettera aperta del Veneto Fronte Skinheads ai signori dell'informazione

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera del Veneto Fronte Skinheades associazione politico culturale guidata da Giordano Caracino ai signori dell'informazione dopo la notizia rimbalzata su tutti i media sull'esistenza di una rete composta da Skinhead italiani che reclutavano mercenari per le forze filo russe in Ucraina, divenuti con il passar del tempo, personaggi dal variegato passato politico, fino all'ultima versione, di estremisti di opposto colore politico.


Ai signori dell’ informazione
Lonigo, 1 Agosto 2018
Prima dell'avvento delle cosiddette "fake news" esisteva già qualcosa di molto simile che i signori giornalisti non esitavano ad usare per spalleggiare qualsiasi tipo di tornaconto personale immaginabile: stiamo parlando della cosiddetta strategia dello "sbatti il mostro in prima pagina".
Questa mattina è rimbalzata su tutti i giornali la notizia riportante il "fatto" che “Skinhead Italiani reclutavano mercenari per le forze filorusse in Ucraina”, questa manfrina è andata avanti fino a circa metà giornata quando gli 'Skinheads' si sono trasformati in “personaggi dal variegato passato politico” e successivamente persino in “estremisti di opposto colore politico”.
La trasformazione della notizia, dopo che la sua prima versione è ampiamente circolata, pare proprio ammantata di un certo tempismo.
Vogliamo credere che ci sia stata una certa involontaria leggerezza nel diffondere la stessa, basandosi probabilmente su dicerie o presunte affiliazioni delle persone coinvolte.
Oppure, molto più probabilmente, in questi tempi in cui persino le uova sono razziste, non sembrava vero di poter aggiungere questo tassello alla già variegata pletora di accuse.
A nostra memoria, si è stati definiti responsabili di ogni peggior male di questo paese, dalla mafia alla P2 , dalle ruberie alla violenza e persino dell' antrace al Pentagono (cit. Corriere della sera 6 Novembre 2001).
Lor signori giornalisti, sempre alla ricerca del grande complotto, del grande vecchio, del grande disegno eversivo, hanno nuovamente dato energia agli spazzaturifici mediatici.
Infine a questi signori, che in questa spazzatura ci sguazzano, auguriamo di trovare ciò che cercano: il colpevole di tutti i mali d'Italia. 
Magari scopriranno che è molto più semplice di quello che credono, probabilmente basterà solo guardare nelle loro stesse redazioni, o più semplicemente allo specchio la mattina.
* Questa lettera, a differenza di certi articoli, è certificata "copiaincolla free".

Ferocemente,

Il portavoce Giordano Caracino

0 commenti:

Posta un commento