mercoledì 11 luglio 2018

Vladimir Luxuria rifiuta l'invito di CasaPound: "non ho nulla da imparare"


L'ex deputato di Rifondazione Comunista, ora conduttrice televisiva,Vladimir Luxuria non andrà nella sede di CasaPound di Ostia. L'attivista dei diritti civili, era stata invitata dal consigliere municipale Luca Marsella.
 "In campagna elettorale, ricorda l'esponente del movimento politico guidato da Simone Di Stefano Vladimir Luxuria fu tra i nostri contestatori più accaniti e ci accusò perfino di voto di scambio per la distribuzione alimentare alle famiglie italiane in difficoltà.
Vorrei che incontrasse qualcuno di quegli italiani: scoprirebbe che molti oggi non vanno più a votare perché delusi da quella sinistra che li ha dimenticati e che con i loro voti mandò in Parlamento, proprio Luxuria". 
L'ex deputata, durante la giornata di sabato, sarà a Ostia per il Gay Pride. E così CasaPound ha colto l'occasione per invitarla a verificare di persona le condizioni in cui versano alcuni italiani. Magari quegli stessi italiani che, prima della crisi economica delle mancate risposte ricevute, erano soliti votare a sinistra. Ma Luxuria ha risposto di "no" tramite Twitter.
 "Grazie dell'invito - ha sottolineato Luxuria , ma non ho nulla da imparare: continuo a preferire chi fa del bene ai bisognosi senza bandiere politiche e volantini messi nelle buste alimentari. 
La vera beneficienza è quella fatta in anonimato e discrezione anche nel rispetto di chi ne beneficia". Niente sede di Ostia, quindi. Presenza confermata, invece, per la terza edizione del Lazio Pride. Una manifestazione che quest'anno sarà incentrata anche sulla lotta alle mafie. Tra le persone presenti all'evento ci sarà anche la giornalista Federica Angeli.

0 commenti:

Posta un commento