venerdì 6 luglio 2018

Salvini: dopo lo scandalo sanità, Lega e centrodestra pronti a liberare la Basilicata

Risultati immagini per ministro salvini
È un vero e proprio terremoto quello che si è abbattuto in un caldo venerdì 6 luglio di inizio estate sulla Regione Basilicata. C'è anche il governatore Marcello Pittella (Pd), infatti, tra i destinatari dell'ordinanza di misure cautelare eseguita questa mattina dagli agenti della Guardia di finanza di Matera. L'inchiesta riguarda nomine e concorsi nella sanità lucana.

 Per il governatore, il giudice per le indagini preliminari  della città dei Sassi ha disposto gli arresti domiciliari. In carcere, invece, è finito il commissario straordinario dell'Azienda sanitaria provinciale di Matera, Pietro Quinto, che attraverso il suo legale, Vincenzo Montagna, ha già annunciato le dimissioni dall'incarico. In carcere anche il direttore amministrativo dell'Asm Maria Benedetto.

Ai domiciliari il commissario straordinario dell'Azienda sanitaria di Potenza, Giovanni Chiarelli, il direttore amministrativo dell'Azienda ospedaliera regionale San Carlo di Potenza, Maddalena Berardi, e un dirigente del Centro oncologico regionale della Basilicata di Rionero, Gianvito Amendola. Nella stessa inchiesta ai domiciliari anche il direttore generale della Asl di Bari, Vito Montanaro. In tutto le misure cautelari eseguite sono una trentina.
 Pittella, che soltanto nel tardo pomeriggio ha ricevuto la solidarietà del Partito Democratico, è sospeso dall'incarico di governatore, i poteri passano alla vicepresidente Flavia Franconi, che è anche assessore alla sanità.
La lunga rincorsa verso le elezioni regionali, previste per il prossimo turno, era appena cominciata con l'indicazione del Partito Democratico per il bis di Marcello Pitella.
Ora l'inchiesta sulla sanità in Basilicata, che ha scatenato una bufera, rimette tutto in gioco.
All'orizzonte una prospettiva di vittoria, per il centro destra, che con la Lega di Salvini aspira a liberare la Basilicata.
A prescindere dalle inchieste e dagli arresti delle scorse ore, Lega e centro destra sono pronte a liberare la Basilicata alle prossime elezioni regionali, per rimettere al centro gli interessi dei cittadini lucani e non solo di pochi affaristi, come afferma, in una nota, diffusa alla stampa, Matteo Salvini, vice premier, ministro dell'Interno.

0 commenti:

Posta un commento