sabato 14 luglio 2018

Rovigo, assolti i secessionisti che volevano occupare con un Tanko piazza San Marco

Il tribunale di Rovigo ha assolto tutti i secessionisti lombardo veneti che erano accusati di associazione sovversiva per aver programmato l'occupazione di piazza San Marco a Venezia a bordo di un carro armato artigianale.

Gli imputati, in origine erano 46. Per 15 era stata già pronunciata una sentenza di non luogo a procedere in udienza preliminare.
Per gli altri 31 oggi è arrivata l'assoluzione.
Nell'aprile del 2014 furono 24 i "serenissimi", tra bresciani e veneti, che vennero arrestati nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Brescia: dopo aver realizzato il carrarmato artigianale il gruppo avrebbe voluto occupare Piazza San Marco a Venezia in nome della secessione. 
In sede processuale è stato modificato il capo d'accusa, diventato associazione sovversiva, e trasferito il processo a Rovigo per competenza territoriale perché il Tanko era stato realizzato in un capannone di Scodosia, nel Padovano.
A Brescia, a febbraio, era arrivata la condanna per Michele Cattaneo: due anni, senza la sospensione della pena, per associazione sovversiva. Il trentottenne bresciano aveva costruito il cannoncino poi montato sul carrarmato artigianale. Cattaneo aveva scelto il rito abbreviato.

0 commenti:

Posta un commento