giovedì 21 giugno 2018

Parte la riconquista. L'iniziativa di Adinolfi attira un fronte ampio di soggetti politici e culturali

Risultati immagini per Gabriele Adinolfi
E' soltanto una coincidenza, ma a nostro avviso significativa, che a distanza di pochi giorni abbiano avuto un notevole successo le iniziative politiche promosse da due dei protagonisti di una delle ultimi stagioni di elaborazione collettiva nella destra radicale, Maurizio Murelli e Gabriele Adinolfi, animatori insieme a Rainaldo Graziani della stagione delle Università d'Estate. Aspettando l'incontro di domani a Roma per trarre un bilancio del minitour italiano di Dughin, vediamo come è andata l'iniziativa di Polaris. Su Noreporter Gabriele Adinolfi scrive: 
La riunione del 14 giugno 2018 dal titolo “Parte la Riconquista – Italia al centro dell'Europa Sovrana” è stata registrata sul profilo https://www.facebook.com/gabriele.adinolfipaginadue Qui di seguito abbiamo riportato il sunto degli interventi e cogliamo l'occasione per partire proprio dalla fine.Si è deciso d'avviare un'azione sinergica di egemonia culturale per rilanciare i temi del nazionalismo rivoluzionario europeo e, ovviamente, non solo di questo.La lista degli strumenti disponibili dev'essere ancora stilata. Di sicuro avremo noreporter, Polaris (cartaceo e digitale), europanazione, Svegliati Europa, Essere, EurHope e i social. Chiediamo a chiunque sia disposto ad aprire i suoi spazi a questa riconquista di comunicarcelo, come pure a tutti coloro che sono disposti a offrire il loro contributo, non pressante ma possibilmente regolare, di non esitare a contattarci.Seguiranno presto comunicazioni in tal senso. Per ora ecco il riassunto della serata di giovedì.
A sfogliare il panel degli intervenuti si nota una composizione trasversale, variegata e interessante: una significativa rappresentanza di Fratelli d'Italia, pezzi importanti di associazionismo culturale (Casaggi Firenze, Marina Simeone),i movimenti identitari attivi sul fronte antimmigrazionista (Veneto front skinheads, Lealtà azione, Defend Europe). Unici assenti le due principali organizzazioni extraparlamentari: CasaPound e Forza Nuova.

0 commenti:

Posta un commento