Napoli, in un pub arriva il crostone dedicato a Hitler: insorgono i verdi - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

mercoledì 6 giugno 2018

Napoli, in un pub arriva il crostone dedicato a Hitler: insorgono i verdi

Il titolare di un pub crostoneria sito in via Gian Lorenzo Bernini, al Vomero ha pensato bene di dedicare ai personaggi della storia alcuni dei suoi panini presenti nel classico menù.

In virtù di ciò clienti abituali ed occasionali possono gustare il panino Martin Luther King, Stalin, Gandhi. Anche Adolf Hitler è stato insignito di apposito crostone, mi sarei immaginato con teutonici wrustel e crati, ed invece è con alice di Cetara e ciambotta originale.

L'intitolazione di un crostone ad Adolf Hitler non poteva non provocare polemiche politiche sostenute dallo speaker radiofonico Gianni Simioli e da Francesco Borelli, segretario regionale dei Verdi che in una nota, diffusa alla stampa, hanno dichiarato: 

Per noi è assurdo associare il nome di Hitler, un dittatore sanguinario, a qualcosa da mangiare e abbiamo chiesto al titolare del Pub Baffone Crostoneria di Via Bernini a Napoli di togliere dal menù il crostone dedicato a Hitler ma ha deciso di non darci ascolto perché, per lui, Hitler è una sorta di personaggio fantasia con i baffi, al pari di Asterix e Obelix, a cui ha dedicato altri crostoni. E' inquietante sentire certe argomentazioni che mettono sullo stesso piano un dittatore sanguinario con i protagonisti di fumetti».

Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza aggiungendo: «C’è sembrato davvero fuori luogo inserire un crostone dedicato al fondatore del nazismo, l’ideologia che ha fatto della sopraffazione e della violenza cieca il suo credo sterminando, causando anche la seconda guerra mondiale, l'olocausto e la morte di milioni di innocenti».
«Bisogna stare attenti a legittimare anche in questo modo figure storiche negative e sanguinarie rendendoli quasi uomini e donne da ricordare con simpatia. Ci auguriamo che nessuno compri quel panino costringendo il titolare a toglierlo dal menù e, anzi, invitiamo tutte le persone di buon senso che conoscono e condannano la violenza del nazismo a non andare per niente in quella crostoneria fino a quando nel menù ci sarà il nome di Hitler» hanno aggiunto Borrelli e Simioli.

Dall'amico Gianni Simeoli e dal consigliere regionali dei Verdi Francesco Borelli mi sarei atteso la stessa indignazione anche per un altro panino dedicato ad un leader politico sanguinario, Josif Stalin.
Probabilmente non si saranno accorti della presenza questo crostone al gusto di tonno all'olio di oliva e al pomodoro di Sorrento.

2 commenti:

  1. Sbaglia il simpatico napoletano a paragonare Hitler ad un personaggio dei fumetti.Io non temo di affermare senza ma e senza se che Hitler semplicemente è stato per i tedeschi, ciò che Napoleone Bonaparte è stato per i francesi. Amen.

    RispondiElimina

Banner 700