Migranti, la sfida di Giorgia Meloni alle Ong: una legge per fermare Soros - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

martedì 5 giugno 2018

Migranti, la sfida di Giorgia Meloni alle Ong: una legge per fermare Soros

Risultati immagini per meloni fiducia conti
L'ingerenza di George Soros si sta allungando sull'Italia. Infatti lo speculatore ungherese, che in passato, attraverso le sue fondazioni, ha finanziato le primavere arabe e le rivoluzioni colorate, e l'ondata migratoria che dal nord dell'Africa è giunta fino al cuore dell'Europa vuole mettere le mani sul nostro paese.
In una intervista, rilasciata al Corriere della Sera Soros invitava l'Unione europea a "pagare Roma per l'onere ingiusto della gestione dei rifugiati" e da Trento, dove era stato invitato, in qualità di relatore, al Festival dell'Economia aveva attaccato a testa bassa il governo Conte, dicendosi "molto preoccupato" per la vicinanza dell'esecutivo alla Russia per la quale sia la Lega sia il Movimento 5 Stelle avrebbero chiesto l'abolizione delle sanzioni. 
"Putin - ha detto Soros - cerca di dominare l'Europa: non vuole distruggerla ma sfruttarla perché ha la capacità produttiva, mentre l'economia russa sotto Putin può solo sfruttare le materie prime e le persone". Poi ha sollevato dubbi sulla trasparenza di Matteo Salvini, neo ministro dell'Interno. "L'opinione pubblica italiana - ha aggiunto - ha diritto di sapere se Salvini è a busta paga di Putin".
Per fermarlo o almeno cercare di limitarlo Giorgia Meloni, leader indiscussa di Fratelli d'Italia sta lavorando ad una legge, molto simile a quella varata dal premier ungherese Orban che limiti le Organizzazioni non governative.
Una sorta di "legge anti Soros" sulla falsariga di quella varata da Orbàn in Ungheria. "Siamo stanchi di questi sciacalli della speculazione - ha tuonato oggi la Meloni - non appagati dal controllo che hanno sulla nostra finanza, ora vogliono controllare anche la nostra democrazia". La proposta di legge permetterà di perseguire come illecito penale ogni forma di favoreggiamento all'immigrazione clandestina, compresa quella fatta fin ora alla luce del sole dalle Ong. Non solo. Fratelli d'Italia punta anche a regolare per legge i flussi migratori regolari, bloccando l'ingresso ai migranti che, in base ai dati statistici del Viminale, hanno dimostrato di creare problemi di integrazione e di sicurezza. "Diremo basta alle Ong che favoriscono l'immigrazione clandestina - ha concluso la Meloni - e chiuderemo le porte dell'Italia a chi non rispetta le nostre leggi, la nostra cultura e la nostra identità".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700