L'onda nera dilaga sul Fatto Quotidiano - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 28 giugno 2018

L'onda nera dilaga sul Fatto Quotidiano


(G.p) L'intera pagina 12 del numero di giovedì 28 giugno de Il Fatto Quotidiano, il principale sostenitore insieme a La Repubblica  della tesi dell'esistenza nel nostro paese dell'onda nera, che metterebbe a rischio addirittura la democrazia, come sostiene anche l'ex sindaco di Roma nonché primo segretario del Partito Democratico Walter Veltroni, è stata acquistata da Pagine Editore che edita due storiche riviste mensile della destra italiana: Il Candido, fondato da Giovanni Guareschi ed il Borghese, fondato nel 1950 da Leo Longanesi.
Settimanale che nel corso della sua quarantennale vita ebbe come direttore Mario Tedeschi, che in gioventù, dopo l'8 settembre del 1943 si arruolò alla Spezia nel battaglione Barbarigo della X flottiglia Mas combattendo al fianco degli alleati germanici sul fronte di Anzio contro le forze angloamericane, deputato nella VI e VII legislature del Movimento Sociale Italiano Destra Nazionale al quale aveva aderito nel 1972.
Guardando, con massima attenzione, la pagina pubblicitaria, i lettori de Il Fatto Quotidiano scoprono l'esistenza di una raccolta di libri denominata i libri del Borghese, tra cui spiccano Morte di Mussolini, fine di una vulgata di Maurizio Barozzi, L'Aquila e la Fiamma, storia dell'anima nazional-popolare del Msi di Maurizio Mollicone, ed infine Storia della Repubblica Sociale di Roberto Mancini.
A questo punto, da modesto pubblicista oltre che da lettore de Il Fatto Quotidiano, una domanda me la pongo: nessuno, direttore Travaglio compreso, si è accorto degli argomenti,  per nulla consoni con la storia e la cultura politica dei propri lettori contenuti nella pagina?

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700