giovedì 21 giugno 2018

Forza Nuova contro De Magistris: la mostra d'Oltremare non si tocca

L'idea forza sostenuta dal sindaco di Napoli, il rivoluzionario arancione Luigi De Magistris, di realizzare all'interno della Mostra d'Oltremare, monumento di interesse storico e culturale nel popoloso e popolare quartiere di Fuorigrotta prima alloggi per gli atleti delle Universiadi poi campo rom o centro d'accoglienza dei migranti non ha trovato il gradimento dei militanti partenopei di Forza Nuova come dimostra lo striscione esposto Antifa a cazzi tuoi, la Mostra non si tocca.
Il senso di questa iniziativa, ci viene chiarito, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa alla stampa, dal responsabile partenopeo Salvatore Pacella.
Nota che riportiamo fedelmente.


Nella scorsa notte i militanti di Forza Nuova hanno affisso uno striscione alla Mostra d'Oltremare "ANTIFA A CAZZI TUOI, LA MOSTRA NON SI TOCCA", per condannare la volontà del sindaco De Magistris a realizzare gli alloggi per gli atleti delle Universiadi, enorme spesa a carico della regione Campania.
Il numero uno degli antifascisti napoletani non prova vergogna nell'utilizzare un monumento eretto dal Fascismo per fare clientela politica, considerando che fino a qualche mese fa il primo cittadino voleva addirittura cambiare nome al centralissimo piazzale Tecchio proprio per eliminare da Napoli ogni traccia del Fascismo, un antifascista a convenienza insomma.
"Simpatica è la scelta del sindaco De Magistris, circa l'installazione del villaggio degli atleti delle prossime Universiadi alla Mostra d'Oltremare, una scelta fatta senza cognizione e senza intelligenza come suo solito fare", dice Salvatore Pacella responsabile napoletano di Forza Nuova, "Un monumento di interesse storico culturale, grande ricchezza per la città ridotto ad un albergo, ma non è solo questo il problema; magari in un prossimo futuro dopo le Universiadi, la Mostra d' Oltremare diventerà il prossimo campo rom o centro d'accoglienza. 

L'ennesima sciatta decisione di De Magistris sarà pagata dalla regione Campania e non dal comune di Napoli. Come al solito, la sinistra ragiona col portafoglio altrui, per non dire altro", conclude Pacella.

0 commenti:

Posta un commento