domenica 20 maggio 2018

Vincenzo Nardulli: ricordando Junio Guariento, il vecchio saggio della musica alternativa

Oggi, 20 maggio, ricorre il trigesimo della morte di Junio Guariento, uno dei protagonisti della scena musicale non conforme fin dalle origini. Infatti inizia a suonare nel 1976 nel "Gruppo Padovano di Protesta Nazionale", poi divenuto, l’anno dopo, "Compagnia dell’Anello". Della "Compagnia" sarà uno dei principali artefici fino al 1983 quando se ne staccherà. Ritorna ad esibirsi da solo in concerto nel 1991. 

Immagine correlata
In onore di Junio Guariento, il vecchio saggio della musica alternativa, Vincenzo Nardulli, storico leader degli avanguardisti pugliesi, stretto collaboratore di Stefano Delle Chiaie, animatore della comunità di Avanguardia ci invia un breve ricordo, davvero sentito e di cuore, dell'ultimo incontro avuto con Junio Guariento lo scorso 9 settembre a Cerveteri in occasione del Concerto Rock per la verità ed un video, della durata di poco più di 30 minuti della sua esibizione in compagnia di Francesco Mancinelli e Niccolò Olivieri.
Il 9 settembre a Cerveteri, in occasione del concerto di musica alternativa intitolato Per non dimenticare, ho avuto il piacere e la gioia di sentire la tua voce del vivo.
Prima e dopo la tua esibizione abbiamo parlato di musica, cultura, politica, dei tuoi e nostri progetti per il futuro. Ci siamo abbracciati... Un abbraccio infinito
Ciao Junio.

0 commenti:

Posta un commento