sabato 21 aprile 2018

Pistoia ripudia il boldrinismo. Il presidio di Forza Nuova

Pistoia ripudia il Boldrinismo. Questo è il titolo di una manifestazione organizzata dai militanti pistoiesi  di Forza Nuova in concomitanza con la presenza in città dell'ex Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, rieletta deputato nelle file di Liberi ed Uguali,ospite nella parrocchia di don Massimo Biancalani, il prete impegnato nell'accoglienza ai migranti.
Il senso di questa iniziativa ci viene chiarito, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa alla stampa, a firma di Emiliano Mari, segretario provinciale di Forza Nuova  e di Leonardo Cabras, coordinatore del movimento politico guidato da Roberto Fiore per il centro Italia.

"Sabato 21 aprile in occasione della visita di Laura Boldrini al centro di accoglienza di Vicofaro gestito dal Sig. Biancalani, Forza Nuova stimolata dalle numerose richieste di cittadini pistoiesi, ha indetto un presidio di protesta per ribadire che la sig.ra Boldrini è un ospite sgradito alla cittadinanza poiché  le sue idee riguardo all'immigrazione minano non soltanto il tessuto sociale della provincia, ma anche la convivenza civile tra le persone", dichiara Emiliano Mari, segretario provinciale di Forza Nuova a Pistoia.
"Inoltre siamo a ribadire con fermezza, precisa Mari,la nostra volontà politica di chiudere i centri di accoglienza di Vicofaro e Ramini, centri dove risiedono spacciatori di droga della nostra provincia fatti passare per richiedenti asilo".
"L'azione di personaggi come Biancalani e la Boldrini dichiara Leonardo Cabras, coordinatore di Forza Nuova per il Centro Italia, rappresenta il peggior mondialismo ostile alla sopravvivenza del popolo italiano.
 Le loro pseudo-battaglie a favore dell'invasione, precisa Cabras, col consueto corollario di diffusione di droga e delinquenza, rappresentano uno Stato ed una Chiesa ormai traditori dei loro rispettivi mandati; a questa azione ostile ed anti-italiana risponderanno i soldati politici di Forza Nuova, che metteranno in atto la ricostruzione nazionale riportando l'ordine contro il caos".

0 commenti:

Posta un commento