martedì 17 aprile 2018

Il Comune di Bologna denuncia Forza Nuova per i saluti romani ad un comizio elettorale

Nel tardo pomeriggio di venerdì 18 febbraio, a Bologna, in piazza Galvani, ci fu un pubblico comizio, con la presentazione ufficiale del programma elettorale della lista Italia agli Italiani, raggruppamento politico fondato da Fiamma Tricolore, Forza Nuova e da alcune associazioni e movimenti territoriali riconducibili al variegato mondo della destra nazional-popolare.
In quell'occasione, oltre ai candidati di Bologna e provincia, era presente anche Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova e candidato premier di Italia agli Italiani al quale furono affidate le conclusioni.
Prima del comizio, ci furono scontri tra antagonisti che aveva cercato di raggiungere piazza Galvani e forze dell'ordine, che caricarono i manifestanti con idranti e lacrimogeni. Il bilancio fu di sette feriti, sei dimostranti ed un poliziotto.
Il comune di Bologna, nella persona del sindaco Virginio Merola, espressione del Partito Democratico, a  quasi 2 mesi dal comizio elettorale di Italia agli Italiani, ha sporto regolare denuncia per i saluti romani in piazza Galvani, effettuati da alcuni militanti durante il comizio di Roberto Fiore, leader di Forza Nuova e candidato premier alle scorse elezioni politiche di domenica 4 marzo.
Ad annunciare la denuncia del comune ai militanti di Forza Nuova, rei di aver salutato romanamente è il sindaco Merola nel corso di un intervista rilasciata a Incronaca, il quotidiano on line del master in giornalismo dell'università di Bologna.
Ora, ha precisato il primo cittadino, attendiamo il responso della magistratura.





0 commenti:

Posta un commento