lunedì 16 aprile 2018

Claviere,Gioventù Nazionale contro Macron: "Chi lancia le bombe si prenda i profughi"


Nel pomeriggio di domenica 15 aprile una delegazione di Gioventù Nazionale, organizzazione giovanile di Fratelli d'Italia guidata per l'occasione dall'onorevole Augusta Montaruli ha manifestato a Claviére, sul confine francese contro il raid militare di Macron, con Usa e Regno Unito su Damasco, capitale della Siria.
Il senso di questa iniziativa, ci viene chiarito, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa alla stampa, da Gioventù Nazionale.

Nota che riportiamo per intero.

I militanti di Gioventù Nazionale di Torino hanno manifestato a Clavière sul confine francese, proprio dove la gendarmerie respinge gli immigrati in Italia, per protestare contro il raid militare di Macron con USA e Regno Unito su Damasco. I militanti hanno esposto uno striscione (Vostre le bombe, Nostre le emergenze, e sventolato bandiere italiane, siriane e russe, scandendo slogan a sostegno della sovranità della Siria. 
Lorenzo Stella, presidente provinciale di Gioventù Nazionale dichiara: ribadiamo ancora una volta, a ribadire il proprio sostegno all’unico legittimo governo siriano del presidente Bashar Assad, dopo l’illecito attacco compiuto senza alcun preavviso da USA, Francia e Gran Bretagna.
Da anni in le forze governative di Assad sono le uniche a combattere realmente l'ISIS. I democratici stati occidentali hanno invece deciso di colpire la Siria, sfruttando un falso pretesto, e rivelando come il loro unico interesse sia destabilizzare il Medio Oriente. Come Gioventù Nazionale non possiamo accettarlo. Giù le mani dalla Siria."

0 commenti:

Posta un commento