Centro d'accoglienza migranti a Conegliano, Forza Nuova: siamo pronti alle barricate - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

venerdì 27 aprile 2018

Centro d'accoglienza migranti a Conegliano, Forza Nuova: siamo pronti alle barricate

Un centro accoglienza migranti anche a Conegliano, che ospiterà, in un condominio in disuso 50 persone. Cosi ha deciso la Prefettura di Treviso nei giorni scorsi accogliendo la proposto fatta dalla Cps azineda che si occupa della gestione dell'emergenza immigrazione, nonostante la contrarietà del sindaco e della giunta comunale, che in passato aveva fatto mura davanti alla richieste di accoglienza fatte dal prefetto di Treviso.
Dopo la clamorosa decisione di istituire un centro d'accoglienza a Conegliano, pronti a fare le barricate davanti al condominio che dovrebbe ospitare, nei prossimi giorni, i profughi, sono i cittadini di Conegliano coadiuvati dai militanti di Forza Nuova, come ci conferma, una nota, diffusa alla stampa, firmata da Andrea Visentin, coordinatore regionale del movimento politico guidato da Roberto Fiore. Nota che pubblichiamo per intero.




Forza Nuova è pronta a preparare le barricate davanti al condomino che dovrebbe ospitare i profughi nel comune di Conegliano.
Il gioco del business dell'immigrazione è sempre quello: un immobile sfitto, interviene la cooperativa di turno, accoglie a man bassa africani (senza avere un documento di riconoscimento, un contratto di lavoro, un certificato medico) e incassa denaro pubblico fregandosene della volontà popolare.

"La zona limitrofa all'ospedale diventerà un inferno dove ben presto arriveranno i soliti problemi legati allo spaccio, alla prostituzione e all'accattonaggio molesto in cui i sedicenti profughi primeggiano per occupazione, dichiara Andrea Visentin, coordinatore regionale di Forza Nuova.
A latere un altro problema per i residenti, ovvero la svalutazione degli immobili di proprietà, acquistati con anni di fatiche e con mutui ultra decennali".
"Ancora una volta Forza Nuova sarà al fianco dei cittadini, a cui va tutta la nostra solidarietà  continua Visentin  e oltre alla barricata umana stiamo già pensando di depositare un esposto alla Procura per tutelare, anche giuridicamente, i residenti di Conegliano".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700