domenica 1 aprile 2018

Avellino; l'Ugl in piazza con i lavoratori dell'Ipercoop per dire no allo smembramento

Nella mattinata di sabato 31 marzo, ad Avellino, fuori ai cancelli dell' Ipercoop di via Vallone dei Lupi c'è stata una protesta dei dipendenti del supermercato contro il piano di dismissione dei punti vendita Coop presenti sul territorio regionale della Campania.
In base a quanto si apprende da fonti sindacali,gli ipermercati di Napoli, Santa Maria Capua Vetere in provincia di Caserta sarebbero già stati venduti al gruppo Multinvest, mentre per i restanti 3, Avellino, Benevento ed Afragola sarebbe stata avviata una trattativa con un gruppo calabrese denominato Az che fa capo all'imprenditore catanzarese Floriano Noto.
A scendere in piazza contro il piano di dismissione dei punti venditi della Coop in Campania è l'Unione Generale del lavoro,principale sindacato di centro destra, erede della Confederazione Italiana Sindacati Italiani lavoratori, che in una nota, a firma di Gaetano Panico, segretario regionale del sindacato, diffusa alla stampa dichiara: "siamo preoccupati e palesiamo il nostro dissenso per il piano spezzatino perseguito dalla dirigenza dell'Ipercoop. d'altronde gli smembramenti non hanno mai portato nulla di buono. 

Il sindaco terrà occhi ben aperti per quanto riguarda i livelli occupazionali e su quelli salariali ed eventuali accordi al ribasso, frutto di contrattazione farlocche, conclude Panico, troveranno nella Unione Generale del Lavoro un determinato oppositore.


0 commenti:

Posta un commento