Sergio Pirozzi si diverte: dimettiamoci tutti, pago io il notaio. Altro che inciucio - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

venerdì 16 marzo 2018

Sergio Pirozzi si diverte: dimettiamoci tutti, pago io il notaio. Altro che inciucio

Sergio Pirozzi ci ha preso gusto. Dopo aver rotto le uova nel paniere del centrodestra, dando una mano importante nella vittoria di Zingaretti, ora riprova a mettersi di traverso all'intero consiglio regionale, proponendo l'autoscioglimento per dimissioni volontarie, ancora prima dell'entrata alla Pisana dei singoli consiglieri. La vedo dura...
Nelle mani dei consiglieri regionali appena eletti c’è il futuro della nostra Regione. Siamo noi, infatti, che possiamo fare un passo decisivo per far tornare subito al voto i milioni di cittadini laziali che meritano di più di un governo di minoranza e dell’ennesimo inciucio destra-sinistra. In questi giorni si vedrà chi veramente ha a cuore il bene del Lazio e chi, invece, pensa soltanto al proprio tornaconto politico o peggio ancora allo stipendio. Se i consiglieri si dimettessero in massa il presidente appena eletto sarebbe dichiarato decaduto. Di questi 26 consiglieri che possono CAMBIARE la storia di questa regione UNO ha già deciso cosa fare.
E sono io. Come al solito mi hanno offerto di tutto, ma ho detto NO GRAZIE. Perché io sono un UOMO libero, non devo rendere conto a nessuno e non devo sistemare amici e parenti.
Il notaio è già pronto. E gli altri che faranno? I leader nazionali stanno ancora pensando alle persone di questa regione? E tutti i consiglieri eletti che dicono? Penseranno al futuro dei cittadini o ai soldi dello stipendio?
Io sono pronto, vi aspetto.
Ah proposito, chi voleva farlo l’inciucio con Zingaretti?

Sergio Pirozzi

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700