domenica 18 marzo 2018

Che fine hanno fatto gli autoconvocati partenopei di Fratelli d'Italia?


Dopo il pessimo risultato conseguito da Fratelli d'Italia  alle ultime elezioni politiche di domenica 4 marzo con il 3,31% dei consensi conquistati al Senato ed un misero 2,58% alla Camera dei Deputati nel collegio Campania 1 che comprende Napoli e la sua provincia, alcuni quadri dirigenti di Napoli e provincia del partito guidato da Giorgia Meloni hanno organizzato una autoconvocazione presso il Circolo La Contea, sito in via Roma 418 Napoli per analizzare il dato elettorale  e rispondere alla domanda tanto caro a Lenin che fare? Come organizzare e strutturare il partito nella terza città d'Italia e nella sua provincia al fine di evitare, già alle prossime elezioni amministrative, previste per la fine della primavera magre figure?
Una assemblea di cui, a domenica mattina, alle ore 10,00 non abbiamo avuto notizia sia del suo svolgimento né tanto meno dell'esito dei lavori. D'altronde da un partito, come Fratelli d'Italia, che vive uno stato di profonda crisi, dove anarchia e caos organizzativo regnano sovrani, perché ancora misteriosamente privo di un coordinatore cittadino e di una giunta cittadina, e di un coordinamento provinciale, vista l'esistenza al momento di un solo incaricato alla carica di presidente provinciale cosa potevamo aspettarci?
Secondo i soliti ben informati del mondo post missino ci sarebbero state pressioni da parte della segreteria regionale guidata dal neo eletto senatore Antonio Iannone e dal presidente provinciale Savoia al fine di evitare il regolare svolgimento dell'assemblea, con telefonate ai tanti quadri dirigenti al fine di  distoglierli dalla partecipazione all'evento.
Un evento del quale questo blog aveva scritto un articolo nella giornata di venerdì 17 marzo, condiviso sui principali social network da tanti iscritti e quadri dirigenti di Fratelli d'Italia.
Anche l'articolo ed i commenti di tanti simpatizzanti, iscritti e quadri del movimento politico guidato da Giorgia Meloni per incanto sono spariti dal fantastico mondo di Facebook.
Anche Luigi Mercogliano, con il quale ho avuto di raccogliere una sua dichiarazione circa l'evento, al quale avrebbe partecipato, consapevole del grave momento in cui versa il partito del quale è responsabile regionale del Dipartimento Vita e Famiglia ha cancellato il post dalla sua pagina Facebook ed i tanti commenti all'iniziativa.
Un evento, di cui non si ha traccia in nessun quotidiano cittadino o sito di informazione on line né sui profili di tanti dirigenti e simpatizzanti di Fratelli d'Italia. A questo punto una domanda mi sorge spontanea: che fine hanno fatto gli Autoconvocati?
Chi vivrà vedrà.













0 commenti:

Posta un commento