domenica 25 febbraio 2018

Fuorigrotta blindata per Forza Nuova. I centri sociali: non ci saremo

Tre appuntamenti in poco più di tre ore. Davvero un tour de force, quello previsto per oggi per Roberto Fiore, candidato premier per il cartello elettorale Italia agli Italiani, composto da Fiamma Tricolore, Forza Nuova ed un discreto numero di movimenti ed associazioni territoriali riconducibili alla galassia della destra nazionale popolare.
Infatti, il leader di Fn arriva a Casaluce, nell'agro aversano alle ore 10,30 per il primo comizio, dopo 90 minuti sarà a Giugliano in Campano, popoloso comune dell'hinterland in un albergo per una manifestazione elettorale insieme ai candidati di Camera dei Deputati e Senato della Repubblica, infine alle ore 13,30 sarà a Napoli, nel popoloso e popolare quartiere di Fuorigrotta per un comizio fuori il piazzale della Mostra d'Oltremare.
Un orario originale ed inusuale per un comizio elettorale ma la manifestazione politica di Forza Nuova nel capoluogo campano è considerata da bollino rosso dai responsabili dell'ordine pubblico.
Infatti alto è il timore che si possano verificare provocazioni o scontri tra antagonisti dei centri sociali e militanti di Forza Nuova, nonostante quanto pubblicamente dichiarato dal centro sociale Insurgencia in un post pubblicato sul principale social network in cui si dichiara: "Alle parole di odio che i nazisti di forza nuova vorranno portare a Napoli domani, risponderemo con parole di solidarietà, con parole antifasciste, con la musica degli artisti antirazzisti napoletani, con la gioia dello stare insieme.
Street parade antifascista con murga e #terroniuniti. Partenza h. 19.00 alla galleria principe al Museo
Nessuno spazio ai fascisti!



0 commenti:

Posta un commento