A Padova candidato grillino con manifesto collaborazionista della Francia di Vichy - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

domenica 4 febbraio 2018

A Padova candidato grillino con manifesto collaborazionista della Francia di Vichy

Con soli 144 clic conquistati tra gli iscritti del Movimento cinque stelle Raphael Raduzzi, di anni 26, laureato in economia e con un master conseguito in Olanda si è piazzato secondo nel collegio plurinominale per la Camera dei Deputati di Padova ed ha ottime speranze di andare in Parlamento.
Alla stampa, all'opinione pubblica si è presentato in modo alquanto discutibile: l'immagine di copertina del profilo di Facebook è una vecchia cartolina francese del 1942 del Governo di Vicky, stato alleato della Germania nazista.
Una cartolina raffigurante una chioccia, bianca e sorridente, mostra sul petto la scritta «notre mère l’Europe» (L’Europa, nostra madre). Tra le grandi ali protegge i suoi pulcini, ognuno rappresentato dalle bandiere di Stati europei appartenenti all’Asse, a partire dalla Germania con la svastica nazista. Defilato, invece, un pulcino imbronciato con la bandiera della Gran Bretagna si allontana entrando in una «trappola» su cui campeggia il vessillo Usa e la stella di David. Completano il tutto il timbro postale del 1942 e il francobollo con l’effigie del maresciallo collaborazionista Pétain.
Raduzzi, nato mezzo secolo dopo qui fatti, ripesca un assai controverso pezzo di storia ed entra di diritto ed entra di diritto nella schiera dei candidati almeno imbarazzanti del Movimento Cinque Stelle, attorno ai quali sono esplose le polemiche negli ultimi giorni. 
Dopo pochi minuti la cartolina francese scompare, ma una domanda ci sorge spontanea : perché l'attivista grillino, posta con tanta evidenza quell'immagine? Siamo di fronte ad un infortunio, magari involontario oppure ad una rievocazione del nazismo? Siamo di fronte a mera ignoranza della storia dell'esponente del Movimento cinque stelle? 
Da Cadroneghe, comune di 16 mila abitanti, verso Montecitorio, il giovane grillino chissà se chiarirà. Lo scopriremo solo vivendo.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700