"Tu sfrutti, io non compro", l'Ugl chiama al boicottaggio di Amazon - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

giovedì 25 gennaio 2018

"Tu sfrutti, io non compro", l'Ugl chiama al boicottaggio di Amazon

Un boicottaggio dell'Amazon, il colosso delle vendite online, da mesi al centro di una dura vertenza dei lavoratori della logistica. Lo lancia l'Ugl terziario:  "L’intento della campagna “tu sfrutti io non compro” - spiega Pino De Rosa, segretario regionale dell'Emilia Romagna -  che è quello di difendere i diritti dei lavoratori, ridare centralità al lavoro e sensibilizzare l’opinione pubblica. In Amazon le condizioni di lavoro sono intollerabili, con turni sulle 24 ore (con quelli notturni particolarmente sfibranti), lavoro domenicale, retribuzioni al minimo e straordinari obbligatori. Le contestazioni e le proteste per le condizioni di lavoro e le sistematiche violazioni dei diritti sono avvenute anche in altri paesi come Germania, Regno Unito e Stati Uniti, a sottolineare come il caso italiano, purtroppo, non sia isolato. Proprio per sensibilizzare tutti sulle condizioni dei lavoratori è arrivato il momento di “alzare” la voce e chiedere la collaborazione di tutti: andate sulla Pagina Facebook di Amazon Italia - @amazon.it – e scrivete “Tu sfrutti, io non compro” allegando il logo della nostra campagna, per far sentire forte il nostro “Anche no” !

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700