Eric Clapton: 'Mi vergogno di aver sostenuto l'estrema destra razzista del British National Front - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

martedì 16 gennaio 2018

Eric Clapton: 'Mi vergogno di aver sostenuto l'estrema destra razzista del British National Front

In occasione della proiezione stampa del documentario sulla sua vita, Life in 12 Bars, Eric Clapton ha risposto alle domande dei giornalisti presenti, pentendosi anche di alcune discutibili scelte fatte in passato, come quella di appoggiare il Fronte Nazionale Britannico con tanto di dichiarazioni razziste. «Mi vergogno così tanto per quello che ero, una specie di semi-razzista. E non ha nessun senso, perché metà dei miei amici sono neri, ho avuto relazioni con donne nere e mi sono ispirato alla black music». 
 Era il 1976, la rock star inglese era impegnata in un concerto a Birmingham e dal palco annunciò il proprio sostegno al Fronte Nazionale Britannico, organizzazione politica nata il 7 febbraio del 1967 che aveva al centro del proprio programma politica una ferma opposizione all'immigrazione ed al multiculturalismo politico nel Regno Unito ed alle organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite e la Nato, abbandonandosi a dichiarazioni politicamente scorrette in tema di razzismo ed omofobia. 
 La leggenda del rock inglese dopo essersi scusato per le posizioni razziste sostenute oltre 40 anni fa, ha annunciato di essere preoccupato per le proprie condizioni di salute (sta diventando sordo) ma di essere pronto ad affrontare i suoi prossimi impegni artistici, dal vivo.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700