E' l'addetta stampa la nuova fidanzata di Gianni Alemanno - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

martedì 9 gennaio 2018

E' l'addetta stampa la nuova fidanzata di Gianni Alemanno


Lo scoop è di Chi ma è bastata l'anticipazione di Dagospia perché tutti i quotidiani si scatenassero - in versione online - sulla "nuova fidanzata di Alemanno". È Silvia Cirocchi, avvocato e giornalista, 38 anni, responsabile della comunicazione del Movimento Nazionale. I due, che stanno insieme da tre mesi, si sono frequentati prima sul lavoro, poi è nato l'amore. «Condividiamo già molte passioni, lei è il mio futuro», ha spiegato l'ex sindaco di Roma. Data la sua nota timidezza, viene da pensare che sia stata la stessa addetta stampa a gestire la paparazzata. Ma si sa, oramai, nella politica sempre più spettacolarizzata, il gossip è uno strumento propagandistico formidabile... 

Alemanno si sta separando, per la seconda volta, da Isabella Rauti dopo 25 anni di matrimonio e un figlio, Manfredi. «La politica non c'entra, il nostro rapporto era esaurito».
Ad ogni modo le rotture personali tra i due sono coincise con strappi politici. La prima separazione risale infatti a più di 20 anni fa. Alemanno ruppe con il suocero, Pino Rauti e aderì ad Alleanza nazionale, la moglie Isabella passò con il padre nella Fiamma Tricolore. La riconciliazione, nel 2002, coincise con il ritorno della donna in AN. Oggi il movimento contrario: lui ha dato vita insieme a Storace, qualche mese fa, al Movimento nazionale, dove ha trovato anche l'amore, lei è rimasta con Giorgia Meloni e i Fratelli d'Italia, ultimo erede del vecchio, glorioso Msi

4 commenti:

  1. ...non basta lo scippo di una Fiamma, simbolo degli Arditi, prima, dei Missini, poi, per ddfinire un partito fondatosi autodefinendosi, con i sottotitoli, "centrodestra nazionale", per arrogarsi il diritto di definirsi "erede del vecchio, glorioso M.S.I"

    RispondiElimina
  2. Stupisce la distrazione di Fascinazione (di solito più attenta) sulla supposta linea ereditaria dal Msi a FdI. Le proposte e le sensibilità sociali del MSI sono assenti in FdI. Vedi posizioni liberiste della Meloni su jobs act e art. 18: una vergogna per chi si professa di DESTRA SOCIALE! Accame, Rauti e Niccolai si sono rivoltati nelle loro tombe!

    RispondiElimina
  3. Potranno essere anche indegni ma è innegabili che siano eredi

    RispondiElimina
  4. Tutti I nostri politici DI DESTRA E SINISTRA E LA NOSTRA STAMPA NON SERVONO AD ALTRO CHE ALLA DIFESA DEGLI INTERESSI EBREI ,GUARDATE GASPARRI O ALEMANNO O SALVINI O LA MUSSOLINI TUTTI CHE GRIDANO VIVA ISRAELE BERLUSCA POI CI VA A LETTO CON LA KIPPAH.HANNO CAPITO CHE STARE ATTACCATO ALLE BRAGHE DEL PADRONE EBREO CONVIENE,LA SINISTRA E' ANCOR PEGGIO RENZI AL KNESSET ISRAELIANO PAREVA UN LOMBRICO MI HA FATTO VERGOGNARE DI ESSERE ITALIANO

    RispondiElimina

Banner 700