mercoledì 10 gennaio 2018

Acquisto della sezione Prati. I Fratelli remano contro in Fondazione

(G.p) Dopo le festività natalizie il consiglio di amministrazione della Fondazione Alleanza Nazionale torna a riunirsi.
Ancora non vi è alcuna certezza circa il giorno di svolgimento, a causa dell'inizio della campagna elettorale per le prossime elezioni politiche che vede protagonisti, in differenti partiti e movimenti del centro destra, moltissimi dei consiglieri della Fondazione.
Secondo ultime indiscrezioni 3 sono le possibili date di svolgimento del consiglio di amministrazione, giovedì 18 gennaio, giovedì 25 gennaio, giovedì 15 febbraio.
L'ordine del giorno prevede al primo punto la classica e consuetudinaria relazione del Presidente, delibere inerenti e conseguenti, al secondo punto la nomina degli Organi statutari, delibere inerenti e conseguenti, il quattro punto è il classico tutto e niente, il varie ed eventuali.
Interessante è il terzo punto dell'ordine del giorno, la nomina del Comitato dei Garanti che sovraintenderà all'attuazione del protocollo di acquisto dell'immobile sito in Roma via Ottaviano n. 9 (la storica sezione dell'allora Movimento Sociale) in esecuzione della delibera assunta dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 12 luglio 2017.
Sull'acquisto della storica sede di Via Ottaviano, dove migliaia di militanti sono transitati tra quelle mura, compreso il ricordo di una tragedia come quella dell'uccisione del greco iscritto a Medicina e militante del Fronte Universitario d'Azione Nazionale Mikis Mantakas il 28 febbraio del 1975 c'è una spaccatura in seno al Consiglio d'amministrazione tra chi ritiene come Gianni Alemanno che sia giusto, al fine di evitare lo sfratto, acquistare le mura della storica sezione e chi come il deputato di Fratelli d'Italia Edmondo Cirielli ed il segretario piemontese  Del Mastro  si oppongono e fanno resistenza all'acquisto,  motivando di non essere a conoscenza di tale delibera.

0 commenti:

Posta un commento