domenica 3 dicembre 2017

Pontedera, Forza Nuova non firma il certificato di antifascismo e scende in piazza nonostante il divieto.

La raccolta di firme contro lo ius soli, organizzata da Forza Nuova per il pomeriggio di sabato, è stato il banco di prova del nuovo indirizzo dell'amministrazione comunale di Pontedera, comune di 30 mila abitanti della provincia di Pisa, che in consiglio comunale ha approvato una mozione per non concedere spazi pubblici a movimenti o associazioni che non ripudino apertamente fascismo, razzismo, xenofobia, antisemitismo e omofobia.
In attesta che sia cambiato il regolamento delle concessioni, il Comune ha già predisposto un modulo, da firmare e consegnare unitamente alla richiesta per usufruire di uno spazio pubblico.
Nello specifico, i richiedenti devono riconoscersi nei "valori costituzionali della Resistenza", ripudiare il fascismo e il nazismo, e affermare di non aver mai manifestato e non professare "ideologie razziste, xenofobe o antisemite, omofobe e antidemocratiche portatrici d'odio o di intolleranza religiosa".
Come era prevedibile, Forza Nuova non ha firmato il modulo predisposto dal comune di Pontedera, nel quale si impone ai gruppi e partiti chiedono di utilizzare suolo pubblico di non essere né fascisti né tanto meno nazisti né xenofobi od omofobi.
Per questo motivo il sindaco Milozzi non ha concesso al movimento politico guidato da Roberto Fiore di installare, nel pomeriggio di sabato,  il consueto gazebo sul Corso, all'altezza del vicolo dei Portici, dove Forza Nuova ha la sua storica sede, inaugurata quasi 10 anni fa, in un sabato pomeriggio di dicembre.
Forza Nuova, al momento, è l'unica forza politica che non ha firmato il certificato di anti fascismo.
Anche la Lega, tramite il suo segretario cittadino, Daniele Baroni, ha firmato l'apposito modulo. D'altronde la Lega non è un partito né fascista, né razzista, né xenofobo,che difende, a detta del suo segretario cittadino di Pontedera, difende gli italiani dai troppi immigrati che creano gravi problemi in Italia e siamo dalla parte del popolo italiano, ma il fascismo non gli riguarda.
Nonostante Forza Nuova non abbia firmato il "certificato di antifascismo" e per questo motivo si è vista negare il permesso ad installare il gazebo in centro, i militanti della locale sezione sono scesi lo stesso in piazza per raccogliere firme contro lo ius soli.
Nonostante la giornata sia stata caratterizzata da freddo e forte vento, oltre cento cittadini di Pontedera hanno firmato la petizione popolare di Forza Nuova contro lo ius soli, come ci conferma il segretario Augusto Gozzoli.



0 commenti:

Posta un commento