sabato 16 dicembre 2017

Forlì, lunedì la manifestazione di Forza Nuova, ma non sarà un corteo

La prevista manifestazione di Forza Nuova e del comitato civico Forlì ai forlivesi si svolgerà regolarmente nella giornata di lunedì, ma non sarà il classico corteo. Verrà consentita, in forma statica, in una piazza della città, il cui luogo ancora non è stato stabilito dalle autorità competente. 

Questa è la decisione scaturita dalla riunione che si è tenuta in prefettura del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza.
Forza Nuova ha dato appuntamento ai propri militanti e ai cittadini per le 21 di lunedì sera in piazza Montegrappa. ‘Con il popolo per il popolo - Forlì ai forlivesi’, recita il volantino dell’iniziativa, che segue di pochi giorni il tafferuglio accaduto l’8 dicembre in piazzetta della Misura, che ha sollevato molte polemiche. 

Non a caso gli stessi organizzatori dell’iniziativa di lunedì prossimo hanno scritto che scenderanno in strada «contro la repressione e le menzogne antifasciste».
In virtù di questo precedente, anche in Emilia-Romagna, ha suggerito alle autorità di procedere con cautela pur rispettando le norme che non prevedono che le manifestazioni politiche siano ‘autorizzate’. L’espressione libera del pensiero non può essere vietata. Può invece accadere che per ragioni di ordine pubblico, siano trasferite in altro luogo, con diverse modalità (come in questo caso) oppure anche in altra data.
Forza Nuova ha inviato un preavviso, ma la manifestazione itinerante per le strade del centro non si terrà. Probabilmente sarà invece confermatol’orario serale.
Nelle ultime ore si sono moltiplicati, da parte di forze politiche e sindacali, gli appelli ai responsabili dell’ordine pubblico di vietare la manifestazione, per timore di scontri.
 L’8 dicembre la situazione è degenerata dopo l’intervento di alcuni ‘antagonisti’ che hanno schermato un banchetto di Forza Nuova. I militanti di destra hanno chiamato rinforzi (in prevalenza da Rimini) e ci sono stati alcuni momenti di tensione, con un fuggi fuggi generale dei cittadini. Sull’episodio è aperta un’inchiesta della magistratura che ha indagato quindici appartenenti a Forza Nuova, che sarebbero accusati di violenza privata, minacce e porto abusivo di oggetti atti a offendere.

0 commenti:

Posta un commento