Appedino regala ai torinesi roghi tossici e degrado. Casa Pound lo sottolinea con pacchi regalo - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

lunedì 25 dicembre 2017

Appedino regala ai torinesi roghi tossici e degrado. Casa Pound lo sottolinea con pacchi regalo

Cinque grossi pacchi di Natale sono stati depositati davanti al comune di Torino dai militanti di Casa Pound Italia.
Ogni pacco,( come ben potete vedere grazie alla fotografia, dall'aumento del costo dei biglietti per il servizio di trasporto pubblico, ai roghi tossici al degrado nella zona del villaggio Olimpico), simboleggia un problema che affligge la città che la nuova amministrazione targata Movimento Cinque Stelle non è riuscita ancora a risolvere.
Il senso di questa iniziativa ci viene chiarito, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa alla stampa, firmata da Matteo Rossino, responsabile provinciale del movimento e da Marco Racca coordinatore regionale del movimento della tartaruga frecciata.
Nota che pubblichiamo per intero.



Matteo Rossino, responsabile provinciale del movimento, attacca la Sindaca: ”oltre ai già noti problemi come i roghi tossici, i campi rom l’Ex-Moi, l’Appendino ha ben pensato di tartassare i cittadini con inutili blocchi del traffico e con la decisione di aumentare i biglietti dei mezzi pubblici, sicuramente non la scelta migliore per convincere i torinesi a non usare l’auto privata.Queste decisioni scellerate hanno il solo scopo di danneggiare ulteriormente commercianti e famiglie che arrivano da anni di crisi economica. La nostra rabbia non si placa con le festività e non daremo tregua finché i problemi non saranno risolti.”
Marco Racca, coordinatore regionale di CasaPound, traccia un bilancio della giunta pentastellata: ”è sotto gli occhi di tutti che questa amministrazione non abbia una linea politica ben definita, ha proposto un’inutile soluzione per arginare i roghi tossici e, invece che diminuire, sono aumentati. Continua a bloccare le auto, anche nel periodo pre-natalizio così da danneggiare quei piccoli commercianti che, in questi pochi giorni, devono cercare di sbarcare il lunario.Non contenti vogliono aumentare i prezzi dei biglietti di bus e metro,sempre a discapito dei piccoli commercianti e favorendo i grossi centri commerciali, è notizia fresca che ne verranno costruiti altri due. Il bilancio è drammaticamente negativo, per una volta la sindaca e la sua giunta potrebbe farci un bel regalo, dimettersi e dare la possibilità ai torinesi di votare qualcuno che abbia le idee chiare su come far ripartire questa città.”

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700